I guasti più frequenti che causano la perdita di dati

Il Gruppo Infolab iRecovery ha sommato i dati riguardanti tutti i casi gestiti dal 2004 fino ad oggi, per offrirvi un’analisi di mercato del recupero dati.

I laboratori coinvolti sono ubicati in Italia, Croazia, Spagna e Sud America con un organico complessivo di circa 23 addetti e oltre 40.000 casi gestiti nell’arco degli anni.
Il nostro obiettivo era quello di ottenere le statistiche relative alla tipologia di guasti, al tipo di supporti e alla provenienza della clientela che si è rivolta ai nostri laboratori. Abbiamo recuperato migliaia di TERABYTE di dati che hanno salvato il lavoro delle aziende, foto e video di una vita e molto altro.

Siamo fieri dei nostri risultati e fiduciosi nel futuro.

I guasti più frequenti per i quali sono state richieste le lavorazioni di recupero di dati.
 
Danni Hard Disk

Un altro dato molto significativo è la tipologia di cliente che si rivolge ai nostri laboratori a richiedere i nostri servizi di recupero dati:

Cliente Recupero Dati
 
Questo grafico ci dimostra che le categorie di utenti business più "fedeli" sono i Professionisti, mentre la categoria Privati sta aumentando in quanto sempre di più si usano i hard disk i di grandi dimensioni a casa per archiviare le fotografie e il video.  I professionisti invece sono maggiormente esposti al rischio a causa di scarsa sicurezza e leggerezze nella gestone delle risorse informatiche.

Un altro dato interessante e la distribuzione del guasto tra i vari tipi di supporto:

Media Guasti Hard Disk
 
Si conferma che il supporto più presente è ancora l'hard disk che gradualmente cede terreno in favore di supporti a stato solido come i dischi SSD, le chiavette USB e schede SD, i smartphone o i tablet.

Il mercato sarà sempre più orientato verso memorie a stato solido per i dispostivi mobile, mentre gli hard disk continueranno ancora per molto tempo a dominare il settore di archiviazione dei dati come le foto e i video.