FAQs

Frequently Asked Questions

Il prezzo è definito da un listino prezzi Infolab Data suddiviso in 4 categorie:

Listino Standard,  Urgente, Economico e Family.

l Recupero Dati Standard è ideato per i casi di perdita di dati importanti o dove la necessità di recupero dei dati comprende tempi relativamente veloci.

Tipicamente è rivolto alle aziende e altre attività commerciali o privati con i dati che richiedono un recupero più veloce.

Il recupero Urgente è ideato per i casi di perdita di dati importanti o dove la necessità di recupero dei dati comprende tempi estremamente veloci.

Il recupero dati Economico offre interessanti agevolazioni economiche in cambio a tempi meno urgenti. Qualità e  metodi di lavoro sono identici alle lavorazioni in modalità standard. Recupero di dati importanti destinato a tutti i clienti e le aziende  dove non è richiesta nessuna urgenza.

Recupero Family è destinato ai soli privati per i supporti con il contenuto ad uso privato.

Il recupero dati Family offre una serie di agevolazioni economiche in cambio a tempi meno urgenti. Qualità e metodi di lavoro sono identici alle lavorazioni in modalità standard.

 

Generalmente, il prezzo finale rispettera il seguente schema:

1.     Se privato o Azienda +

2. Se richiesta urgenza/ tempi più veloci o meno

2.     Tipo di danneggiamento +

3.     Se sono recuperabili i dati richiesti dal cliente +

4.     Qualità del recupero +

=

PREZZO DEL RECUPERO

Le testine (disk heads) sono le “responsabili” della scrittura dei dati sui piatti del disco; infatti convertono in bit gli impulsi magnetici.

Gli hard disk, molto spesso, vengono confrontati fra essi in base alle caratteristiche (velocità e affidabilità) delle testine.

Sono dei dischi magnetici ( hard disk platters ) dove vengono memorizzati i dati. Generalmente i piatti sono in lega di alluminio e i dati vengono memorizzati sulla superficie di essi.

Ogni piatto ha due superfici nelle quali vengono scritti i dati attraverso le testine che compongono il disco. I dischi sono sovrapposti uno sopra all’altro e separati  da uno spazio sufficiente per il passaggio delle testine.

I dischi a seconda del modello girano a velocità molto elevate (5400 rpm, 7200 rpm , 10000 rpm e 15000 rpm).

Se le lavorazioni di recupero dati richiedono l’apertura del disco, questo causerà la rimozione del sigillo e il decadimento della garanzia. Esistono però anche tipologie di recupero, come per i casi di guasti logici, che non richiedono interventi così radicali e in tali casi la garanzia rimane invariata. In ogni caso, la fattura per il servizio insieme ai risultati della diagnosi potrà essere presentata al fornitore del disco per sostenere i propri diritti.

Rinuncia al recupero eseguito con successo comportano l’addebito della diagnosi standard e dei costi sostenuti per le lavorazioni.

La restituzione del supporto non è automatica ed avviene solo a seguito di una richiesta esplicita del cliente. In tal caso il supporto sarà rispedito a spese del destinatario. A volte, la diagnosi avviene in camera bianca dove il supporto viene smontato o riparato con la sostituzione dei pezzi guasti. Per questi casi sarà richiesto il pagamento aggiuntivo come contributo al ri-assemblaggio del disco, per chi desidera il reso.

Diagniosi o ispezione è la fase durante la quale si verifica la situazione del supporto e possibilità di recupero dati. Così come il medico prima di prescrivere la terapia al paziente esegue degli esami, anche il recupero di dati richiede una fase di analisi per prescrivere il trattamento più adatto per la successiva attività del recupero dati. Inoltre, senza l’approfondita diagnosi, non è possibile confermare il preventivo dei costi di servizio. I nostri tecnici affrontano la diagnosi con la massima serietà ed impegno, stendendo alla fine il rapporto con le indicazioni per il recupero dati e le descrizioni del guasto riscontrato.

InfoLAB Data offre la diagnosi gratuita per il recupero dati di privati (Family) e recupero dati economico, mentre per il recupero dati Standard è a pagamento solo se avrà l’esito negativo.

Facciamo una precisazione: “diagnosi” per noi è una attività impegnativa e di conseguenza ha un suo costo.

Vogliamo offrire la diagnosi gratuita ai soggetti economicamente più deboli per permettere a tutti di verificare la possibilità di recupero di dati senza spesa iniziali. Vogliamo inoltre stimolare i clienti di affidarci il lavoro evitando i laboratori improvvisati dove spesso si perde i dati e si aggrava la situazione.

Ma come è fatta la diagnosi di un hard disk?

Per prima cosa, ad un disco appena arrivato attribuiamo il numero di lavoro. I nostri tecnici procederanno all’ispezione della scheda elettronica e delle parti esterne, per poi verificare la situazione e il comportamento del disco tramite il banco di prova. Per i casi di guasti meccanici (fisici) si dovrà aprire il disco in camera bianca per visionare le parti interne e per verificare presenza di eventuali graffi e/o danni alle testine. Successivamente avviene la verifica di materiali da sostituire e la disponibilità di pezzi di ricambio (dischi donor).

Solo al termine di questa serie di attività si potrà formulare una diagnosi e la possibilità di recuperare i dati.

Riassumiamo il procedimento:

1.     Verifica  esterna del supporto e i test  per verificare la natura del guasto;

2.     Per il guasto logico/elettronico si può procedere senza apertura del supporto, per un guasto fisico (meccanico) si procede con l’apertura del supporto in camera bianca / Cappa a Flusso Orizzontale (CFO)

A volte già in fase di ispezione si dovrà sostituire o riparare i prezzi danneggiati rispettando diversi parametri tra cui lo stesso modello, part nr. e firmware del disco.

È possibile eseguire il servizio di Recupero Dati solo all’interno dei nostri laboratori. Il primo passo da fare è di inviare il disco accompagnato dalla scheda informativa attentamente compilata e controfirmata, indicando una vostra e-mail, fax o numero telefonico per i contatti. La scheda informativa è una preziosa fonte d’informazioni utili per ottimizzare il lavoro e migliorare le probabilità di un successivo recupero dati, scaricabile direttamente dal sito web oppure richiesta al nostro Numero Verde.

Un hard disk è composto da una parte meccanica e da un circuito stampato (PCB).

Il PCB è composto da una serie di chip che controllano le parti meccaniche, codificano e decodificano i dati sui piatti magnetici e infine trasferiscono i dati attraverso un’interfaccia esterna. La scheda elettronica si trova all’esterno del disco, nella parte inferiore.

Tutti gli hard disk hanno una quantità di ore “Mean Time Between Failures” (MTBF ) indicata dal produttore di funzionamento. È chiaro quindi che a seconda delle ore di utilizzo il disco si degrada progressivamente.

Le testine all’interno del disco non vengono mai a contatto con i piatti del supporto; esiste infatti una piccolissima distanza fra i due componenti. Per questo motivo il grande nemico dei dischi è la polvere, in quanto le sue particelle della quale è composta, sono più grandi della distanza tra testina e piatto e ciò causa il contatto tra questi due componenti che comportano la creazione di micro graffi che possono rendere impossibile il recupero dati.

È per questo motivo che i dischi NON vanno mai aperti in luoghi non idonei, ma solo in camera bianca.

Una caduta o un simile evento possono causare il contatto tra le testine e la superfice, risultando con le più o meno gravi conseguenze a partire dalla comparsa di Bad Sectors fino a inaccessibilità di alcune zone del disco, danneggiamento di singole testine o del intero disco (head crash).

Utilizza il sistema ticket per ottenere un supporto rapido e riservato! Inserendo o aprendo un ticket, la tua richiesta sarà gestita dal nostro personale competente in minor tempo possibile. Tu invece riceverai un numero con il quale potrai in ogni momento accedere al sistema di ticket per verificare le risposte e per aggiungere i commenti o nuove richieste.
Al fine di offrirti un servizio migliore, InfoLAB Data utilizza un sistema di ticket di supporto. Ad ogni richiesta di supporto o di informazioni viene assegnato un ticket univoco che in seguito potrà essere utilizzato per monitorare i progressi e le risposte on-line. Per il vostro riferimento mettiamo a disposizione gli archivi e la storia completa di tutte le vostre richieste di supporto.
Non è richiesta nessuna registrazione, tranne un indirizzo email. Il nostro personale risponderà a ogni vostra domanda riguardante il recupero di dati Hard disk, RAID, Nas o sui nostri servizi in cloud come Atollo backup, virtual server e altro.

La diagnosi è gratuita al 100% in modalità family e in modalità economica per tutti i tipi di supporti, mentre nella modalità standard la diagnosi gratuita è INCLUSA nel prezzo del recupero dati (a pagamento solo se il recupero dei dati non ha successo).

La diagnosi standard è eseguita entro 2 giorni lavorativi dal ricevimento del supporto. Alcune aziende eseguono la diagnosi in maniera meno approfondita, promettendo risultati in tempi molto brevi. La diagnosi è una lavorazione complessa e i nostri tecnici la affrontano sempre con la massima serietà.
Inoltre, con l’invio di supporti gratuito, il nostro servizio diventa ancora più conveniente rispetto all’alternativa di affidare il recupero a centri non qualificati rischiando i costi e i risultati incerti.
NB. Per i dischi precedentemente aperti, la diagnosi è sempre al carico del cliente.

Le richieste urgenti rappresentano per noi un impegno particolare. Per garantire la massima precedenza rispetto ogni altra lavorazione, la diagnostica urgente è sempre addebitata al cliente secondo il listino in vigore.
La diagnostica termina con il rilascio di un documento in cui è indicato il tipo di guasto riscontrato, un preventivo personalizzato per l’eventuale recupero e, se possibile, anche la lista dei files ritenuti recuperabili.