Raid e NAS guasto, ecco cosa fare

 Sistemi NAS e RAID sono complessi, se non si è sicuri di cosa si sta facendo, meglio fermarsi e contattarci.

Ecco il tipico scenario: Quando un NAS o RAID ferma un disco guasto, lo fa per proteggervi. Il disco non affidabile renerebbe i dati insicuri. A volte non si accorge che un disco e off-line e si continua a lavorare nella modalità degradata finché anche un secondo disco non esce dal raid% fermando l’accesso ai dati.

A questo punto ci si accorge sempre del problema, perché il NAS/ RAID smette di funzionare.

 

 

Consigliamo di fare:

Spegnete il NAS o il server RAID e esaminate la situazione con calma.

Annotate attentamente la sequenza di eventi che hanno portato alla situazione di guasto.

Per esempio, cercate di ricordare se ci sono stati segnali di guasto di uno dei dischi, morse nei messi o giorni precedenti al guasto che non sono stati risolti.

Per aiutarci a recuperare i vostri dati, ogni informazione è utile:

 

  • Numerate i dischi mentre sono ancora inseriti dentro i loro allogiamenti
  • Individuate l’ordine con i quale sono falliti i dischi e scrivetelo sopra il disco ponendo una nota
  • Chiedete il tecnico come era configurato il Raid / NAS
  • Scriveteci quanto spazio complessivo era disponibile e quanto in circa era occupato
  • Avvisateci se i dischi ospitavano i database o le macchine virtuali.
  • Avvisateci se il sistema veniva usato come un storage iSCSI

 

Con i dati in mano, chiamateci, questo è il passo più importante per riavere  i dati!

 

 

ticketRihiedi un preventivo personalizzato

 

Vi invitiamo di non  NON fare:

1.        Non tentate assolutamente di estrare e reinserire i dischi o di cambiare la posizione dei dischi nel loro alloggiamento. Alcuni NAS potrebbero interpretare tale azione come invito di reimpostare la configurazione!

2.        Se si è tentati di fare un rebuild del raid, vi avvertiamo che ilo rebuild  è un utile solo se il raid è ancora funzionante, per esempio degradato ma funzionante. Un altro requisito è di avere pronto un backup per ogni eventualità. Un rabuli stressa i dischi ancora in vita, spesso succede che durante il ricalcolo della parità salta uno altro dei restanti dischi

3.     Se un disco è offline, il motivo sicuramente c’è!  Il riavvio di un NAS o RAID con i dischi offline è sconsigliabile e oltretutto comporta dei seri rischi. Un disco guasto o inaffidabile può comportare una silenziosa corruzione del raid

 

Se non potete perdere i dati del vostro NAS o server Raid, è meglio non giocare con il fuoco e contattarci, nostra consulenza è gratuita.

 

InfoLAB data riconosce la specificità del servizio di recupero dati da Server RAID, NAS e SAN, e per questo abbiamo dedicato il sito www.recuperodati-raid-nas.it  dedicato a chi cerca di risolvere questi tipi di perdita di dati.